Il Tribunale di Milano rigetta la richiesta risarcitoria per 30 milioni di euro della marchesa Gerini Cordero di Montezemolo contro Silvera assistito dall’Avv. Enrico Scoccini

Il Tribunale di Milano rigetta la richiesta risarcitoria per 30 milioni di euro della marchesa Gerini Cordero di Montezemolo contro Silvera assistito dall’Avv. Enrico Scoccini

tribunale di milano

Nell’annosa diatriba giudiziale intorno all’eredità del Marchese Alessandro Gerini che vede contrapposti la Fondazione Ecclesiastica Istituto Marchesi Teresa Gerino e Lippo Gerini, la Casa Generalizia Salesiana, gli eredi Gerini e il Dott. Carlo Moisè Silvera si registra la sentenza n.771/2016, pubblicata il 20.06.2016, della quinta sezione del Tribunale di Milano che ha rigettato le domande proposte dai nipoti del marchese Gerini, condannando gli stessi al pagamento delle spese in favore del Dott. Silvera, assistito nel processo dallo Studio Legale Scoccini.
L’azione intentata dalla marchesa Anna Maria Gerini in Cordero di Montezemolo, avente ad oggetto domanda di risarcimento per 30 milioni di euro, si fondava sull’asserita condotta decettiva e in malafede della Fondazione e del Silvera che avrebbe indotto l’attrice a stipulare la transazione, che ha posto fine alla lite sull’eredità, a condizioni per lei deteriori.
Il Tribunale di Milano ha messo indubbio la possibilità dell’attrice di chiedere i danni per vizi che non siano stati determinanti ai fini del consenso sulla stipula della transazione. In ogni caso ha escluso che la mancata informazione alla sig.ra Gerini dei termini dell’accordo transattivo raggiunto separatamente dal sig. Silvera con la Fondazione configurasse un raggiro. Inoltre, il Tribunale ha accertato che è stata proprio la sig.ra Gerini ad aver violato il patto di consultazione con il Sig. Silvera con la decisione di condurre trattative separate con la Fondazione ai fini della transazione.
Per questi motivi la domanda dell’attrice è stata rigettata e i suoi eredi che le sono succeduti nella posizione processuale, essendo ella deceduta nelle more del giudizio, condannati al pagamento delle spese processuali liquidate in € 120.000,00 oltre accessori a favore del sig. Silvera e in € 135.000,00 oltre accessori in favore della Fondazione e della Casa Generalizia Salesiana.

Le Competenze dello Studio


Contenzioso AGEA
Azioni Antitrust



Seguici nella nostra pagina Facebook. Premi MI PIACE e non perderai più nessuna notizia.

Facebook

Precedente